Si avvicina l’estate per tutti… E’ più facile dimagrire con una dieta casalinga?


Perdere peso è difficile anche per i nostri cani e gatti ma non dobbiamo dimenticare i numerosi aspetti positivi nel mantenere un’ottimale condizione corporea.

L’obesità, così come accade nell’uomo, è la più comune patologia nutrizionale e si stima una prevalenza di circa il 25% nel cane e 45% nel gatto!

Le conseguenze sulla salute di uno stato di sovrappeso sono molteplici e provocano non solo una riduzione delle aspettative di vita ma anche una peggiore qualità della stessa.

Ecco un breve elenco delle patologie a cui sono maggiormente predisposti i soggetti obesi:

  • artrosi e patologie ortopediche

  • diabete (insulino-resistenza)

  • ipertensione e patologie cardiache

  • lipidosi epatica

  • patologie respiratorie

  • pancreatite

  • neoplasie

  • colpo di calore

  • patologie delle basse vie urinarie

Cause

La causa più comune di sovrappeso è lo squilibrio tra calorie consumate rispetto alle calorie bruciate.

Tra i fattori predisponenti si riscontrano:

  • stato riproduttivo (soggetti sterilizzati)

  • età (anziani)

  • scarsa attività fisica

  • snack e fuoripasto

  • cibi ad elevato contenuto calorico

  • familiarità (fattori genetici)

Con un’incidenza molto bassa possiamo avere anche condizioni patologiche nel cane che determinano un ridotto dispendio calorico come l’ipotiroidismo e l’iperadrenocorticismo.

Diagnosi

La diagnosi di uno stato di sovrappeso e obesità si effettua sia attraverso una stima del peso corporeo che una valutazione della condizione corporea (Body Condition Score BCS: 1-9) che in un soggetto normopeso è pari a 5 e se sovrappeso ha un punteggio di 6/7 e se obeso >7.

La deposizione di tessuto adiposo si valuta attraverso la palpazione dell’arco costale, dell’area lombare, della coda e del collo. Inoltre nei soggetti sovrappeso non è più facilmente definibile la vita e la piega addominale non è visibile.

Trattamento

Lo scopo è DIMAGRIRE e poi MANTENERE il peso corporeo ottimale.

Ma come è possibile ottenere questo risultato senza “affamare” il proprio cane o gatto?

Nel corso di questi anni ho capito due cose MOLTO importanti:

  1. ESCLUDERE dalla dieta TUTTI i FUORIPASTO, snack o cibo da tavola

  2. La DIETA CASALINGA, a ridotta densità energetica, è VINCENTE in termini di risultati rispetto alle diete commerciali

Sicuramente fare molta attenzione alle calorie non contemplate nella dieta è determinante, perché anche pochi croccantini o snack (20 gr=70 kcal) possono compromettere tutto il piano nutrizionale.

Poi, ho costatato che una dieta casalinga opportunamente bilanciata, con una maggiore concentrazione proteica ed elevato tenore di fibra, sazia senza provocare quella frustrazione che induce molte soggetti ad elemosinare con insistenza o rubare il nostro cibo o di altri animali.

Esattamente come accade per noi, dimagrire non è sempre un’impresa epica ma, con la giusta consapevolezza, è possibile ottenere degli ottimi risultati senza grandi sacrifici o sofferenze

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2015 by Barbara Tonini - P.IVA 05730100962 | photos by Giovanni Mosca | webagency webmitalia.net